FOODIES, SARÀ AMORE A PRIMA VISTA: 12 DELLE MIGLIORI ZONE DI TAPAS IN SPAGNA

FOODIES, SARÀ AMORE A PRIMA VISTA: 12 DELLE MIGLIORI ZONE DI TAPAS IN SPAGNA
Condividi

Sai già di cosa si tratta, ma sai dove andare a provare le migliori tapas in Spagna? Ecco una lista di alcune delle zone più rinomate in importanti destinazioni turistiche. Normalmente le tapas vengono servite gratuitamente insieme alla bevanda, ma non è sempre così. Talvolta viene richiesto un piccolo supplemento e può capitare che le tapas più elaborate siano inserite nel menu.

QUARTIERE DI LA LATINA A MADRID

Se desideri scoprire uno dei quartieri più tradizionali della città, questo è il posto giusto. Vie come Cava Baja, Cava Alta o Humilladeros ospitano alcune taverne storiche e, soprattutto nel fine settimana, pullulano di persone alla ricerca delle tapas migliori. Le più tipiche a Madrid sono le “patatas bravas”, la tortilla di patate, le crocchette, le olive, i formaggi stagionati e le frattaglie. Normalmente si servono gratuitamente in accompagnamento alla bevanda ordinata. Una curiosità che potrebbe interessarti: se attraversi questo quartiere, sappi che fu il primo nucleo urbano di Madrid in epoca medievale.

PASSEIG DE SANT JOAN A BARCELLONA

Si tratta della via di tendenza in città. Sebbene l’offerta gastronomica di tapas a Barcellona tipicamente si sia sempre concentrata più nel quartiere Poble Sec o, di recente, a Sant Antoni, attualmente è Passeig de Sant Joan il luogo in cui degustare le novità e godersi un’esperienza a base di piccoli stuzzichini. Sai quali sono le tapas più popolari? Da quelle più tradizionali (molto spesso rivisitate in chiave moderna) come l’insalata russa, “las bombas” (patate in pastella ripiene di carne) e i piccoli panini, fino all’alta cucina trasformatasi in tapa, in omaggio all’opera del cuoco Ferran Adrià in città.

PARTE VECCHIA DI DONOSTIA – SAN SEBASTIÁN

Lezione 1 per provare le tapas aSan Sebastián: qui si chiamano “pintxos”.

Lezione 2: visitare la Parte Vecchia della città e percorrere strade come Pescadería, 31 de agosto o Fermín Calbeltón.

Lezione 3: goditi l’esperienza il più possibile, dalla classica “gilda” (oliva, peperoncino e acciuga) alle proposte più creative.

In questa zona, andrai sul sicuro con qualsiasi degustazione di “pintxos”, ma come punto di partenza puoi prendere in considerazione i locali consigliati dall’ente del turismo di Donostia – San Sebastián nella sua guida: La Viña, La Cepa, Casa Gandarias, Dakara Bi, A Fuego Negro, Bartolo, Zumeltzegi e Haizea.

CENTRO STORICO DI BILBAO

Rimaniamo nei Paesi Baschi, la terra del “pintxo”. Anche se si possono assaporare ovunque a Bilbao, è tradizione recarsi nel Centro Storico e percorrere strade come Somerda, del Perro o la Plaza Nueva per degustare i “pintxos” a base di “rabas”, cozze, funghi, baccalà o tortilla. In qualsiasi caso, qui le opzioni sono praticamente infinite. Alcuni dei suggerimenti dell’Ente del Turismo dei Paesi Baschi sono Víctor Montes, Sorginzulo o Gure Toki (nella Plaza Nueva); Santa María, Gatz e Irrintzi (calle Santa María); Berton Sasibil (calle Jardines) o Askao Berri (calle Askao).

GRANADA, UNA CITTÀ PERFETTA PER LE TAPAS

La città dell’Alhambra è per molti una delle migliori per degustare le tapas ed è frequente che vengano servite gratuitamente con la bevanda ordinata. Le più tipiche sono la frittura di pesce, gli spiedini di carne, i “montaditos” (paninetti) farciti di salumi e le “patatas bravas” o con “alioli”. Potrai assaporarle praticamente ovunque a Granada ma, nei luoghi di maggiore interesse turistico, ti consigliamo i dintorni della Cattedrale, in vie come Navas, San Mateo o Elvira e le piazze Nueva e Campillo.

CENTRO STORICO DI SIVIGLIA

Le tapas sono uno dei simboli del capoluogo dell’Andalusia: puoi verificarlo di persona facendo piccole pause mentre visiti i principali monumenti. Cosa ordinare? Sul sito dell’Ente del Turismo di Siviglia troverai una guida completa dei locali per ciascuna delle tapas più popolari. Tra quelle imprescindibili, ricordiamo: il gazpacho e le “papas aliñás” (consigliate soprattutto in estate), le uova alla “flamenca” (così chiamate per il colore e per essere tipiche di Siviglia), la coda di toro (uno stufato tipico dell’Andalusia), la “carrillada” (a base di maiale iberico), la “pringá” (se vuoi provarla seguendo la tradizione, prendi il pane e dimentica le posate) e il pesce marinato.

QUARTIERE DI RUZAFA A VALENCIA

È una delle zone più trendy e più popolari della città per degustare le tapas spostandosi di bar in bar. I locali abbondano tra le vie Burriana, Ciscar e Cádiz. A Valencia sono tipiche le tapas di mare come la seppia alla piastra, le acciughe marinate nell’aceto, le crocchette di baccalà, i molluschi come le telline e le “clochinas” o il pesce sotto sale. Naturalmente, sono molto popolari le piccole porzioni di piatti a base di riso, come la paella. In questa zona, troverai anche vari ristoranti che propongono cucina d’autore.

QUARTIERE HÚMEDO DI LEÓN

Sai che León è la città della Spagna con più bar per abitante? Probabilmente ciò si deve alla fama delle sue tapas e il quartiere Húmedo è l’area principale dove degustarle. Inoltre, in molti locali le servono gratuitamente insieme alla bevanda scelta. Si trova vicino ai monumenti più noti della città, come la Cattedrale o Casa Botines (progettata da Gaudí). Potrai optare per i locali classici indicati sul sito web dell’ente del turismo di León: il bar Miche con i suoi “calamares con gabardina”, il bar La Bicha con la sua “morcilla” e il bar Latino con i suoi calamari (tutti in plaza de San Martín); il bar El Flechazo con le sue patate con paprika (calle Platerías), la locanda La Patata (calle Misericordia), il bar La Alpargata con i suoi “cojonudos” e “orejas” (calle Carnicerías) e il bar El Garbanzo Negro con le sue “Tigres” (Cuesta de los Castañones).

VALLADOLID, UN ITINERARIO DI TAPAS NEL SUO CENTRO STORICO

È possibile percorrere comodamente a piedi il centro storico della città facendo un itinerario che ti permetterà di assaporare le deliziose tapas di Valladolid. La maggior parte dei ristoranti si trova nei dintorni della Cattedrale, tra le piazze Portugalete, Universidad, San Martín e Martí y Monsó. L’importanza delle tapas nella città è tale che ogni mese di novembre ospita il Concorso Nazionale di Tapas, nel corso del quale diversi cuochi con stella Michelin scelgono la miglior tapa della Spagna. Qui puoi provare alcune di quelle insignite di questo premio, come il “Lechazo Taj Mahal” (da Don Bacalao, plaza de las Brigidas), il “Bocata de calamares envuelto en obulato” e il “Tigretostón” (da Los Zagales, calle Pasión).

PLAZA MAYOR DI SALAMANCA E DINTORNI

Una città monumentale e universitaria… è quasi impossibile che le tapas non siano una tradizione. Abbondano i locali nei quali le tapas accompagnano gratuitamente la bevanda acquistata o con un supplemento. Puoi provarle nelle taverne di plaza Mayor e dintorni, in strade come calle Prior, Consuelo, Concejo o in plaza del Peso. Potrai assaporare ogni sorta di tapa, ma tra le più caratteristiche troverai il popolare “hornazo” (una torta salata normalmente ripiena di prosciutto, salame e lombo di maiale), le “morcilla” (sanguinacci) e i “chorizo” (salami speziati con paprica), gli spiedini di carne, le “cazuelitas de callos”, il muso del maiale fritto, la “chanfaina” (stufato di carne e frattaglie di agnello), “las palomas” (insalata russa su una base croccante di farina di grano)…

CALLE LAUREL DI LOGROÑO

Una strada e più di 60 bar o ristoranti dove provare le squisitezze gastronomiche di La Rioja. In calle Laurel troverai un bar ogni due metri e potrai degustare prodotti tipici come asparagi, borragine o peperoni e ricette elaborate come le patate alla riojana o le costolette arrostite su tralci di vite Naturalmente, potrai sempre accostare le tue tapas al famoso vino di La Rioja. Oltre che su questa strada, a Logroño vi sono bar con tapas nelle vicine Albornoz, San Agustín e Travesía de Laurel.

QUARTIERE DEL TUBO DI SARAGOZZA

Si tratta di piccole strade strette costellate di bar conosciuti per le deliziose tapas a base di crocchette, acciughe, molliche fritte (“migas”), funghi, “empanadillas”… Una semplice occhiata ai vari banconi ti aiuterà a decidere. La zona intorno alle vie Estébanes e Libertad è molto frequentata nelle ore dei pasti e, in particolare, dopo il tramonto. Inoltre, dato che è frequente andare di locale in locale per degustare un’ampia selezione di tapas, nel quartiere si respira sempre una bella atmosfera. A Saragozza, esiste un’altra zona molto popolare per le tapas: La Magdalena (nei pressi di calle Estudios), dove tutti i giovedì i bar offrono promozioni per degustarle.

Fonte: Ufficio Spagnolo del Turismo spain.info

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com