FORMENTERA A SETTEMBRE: L’ISOLA PIÙ GREEN DELLE BALEARI

FORMENTERA A SETTEMBRE: L’ISOLA PIÙ GREEN DELLE BALEARI
Condividi

L’isola più green delle Baleari è perfetta in autunno

Andare in vacanza quando tutti ormai cominciano a rientrare in ufficio? A pensarci bene, non è sempre questione di sfortuna se il capo, per via della mole di lavoro, decide che per noi è tempo di staccare la spina quando i lidi si svuotano, le scuole riaprono e le famiglie lasciano le principali mete delle vacanze. Che sia in Italia o all’estero, rilassarsi nelle settimane in cui non c’è troppa afa e caos può trasformarsi in una mossa vincente, magari da condividere con le amiche o da vivere in piena solitudine alla ricerca di nuovi stimoli e di se stesse. Dopo aver superato un intenso agosto vicino casa, dunque dove andare al mare a settembre? Le Baleari rappresentano un’idea vincente, soprattutto Formentera, con il suo clima mite e le sue spiagge non affollate.

Le settimane di inizio e fine settembre permettono ancora di concedersi qualche bagno, lunghe passeggiate nel verde, ma anche di dedicarsi ad attività sportive e di prendere parte a eventi a tema.

Formetera in bassa stagione nell’isola più green delle Baleari

Lontani dalla calca, quando tutti sono andati via, Formentera regala il suo lato meno mondano e più autentico. Fino a ottobre le gite all’aria aperta sono garantite, così come le full immersion di yoga e meditazione nei numerosi retreat dell’isola con panorama da cartolina. Con un gruppo di amiche in questo paradiso, quali sono le idee, gli indirizzi e i luoghi da non perdere?

Formentera è la meta ideale per le amanti di mare e sport

Durante l’alta stagione son impraticabili, ma adesso ci si può avventurare anche verso le più note spiagge dell’isola, Ses Illetes e Patja de Llevant. In autunno, inoltre, è molto piacevole immergersi in queste acque calde. Chi vuole dedicarsi alla vacanza attiva, può scegliere tra 32 percorsi differenti nella natura, a piedi, in bicicletta o a cavallo, totalmente immersi nella vegetazione mediterranea, tra foreste di pini e ginepro e spiagge di dune sabbiose. Chi, invece, non vuole allontanarsi dalle spiagge può dedicarsi alla vela, al surf, al kayak e al diving tra calette nascoste. Da non perdere la visita al Faro de la Mola, su una scogliera a picco sul mare che ospita uno spazio culturale e di divulgazione sul patrimonio marittimo di Formentera.

Fonte: elle.com – Francesca Spanò

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com