ISOLE HAWAII: ATTENUERANNO LE RESTRIZIONI PER I VISITATORI PROVENIENTI DA ALTRI STATI

ISOLE HAWAII: ATTENUERANNO LE RESTRIZIONI PER I VISITATORI PROVENIENTI DA ALTRI STATI
Condividi

Le Hawaii intendono attenuare le regole di viaggio alla fine dell’estate aprendo i confini a viaggiatori provenienti da altri Stati, a condizione che presentino un certificato attestante un test COVID-19 negativo quando arrivano evitando così il periodo di quarantena

Dal 1° agosto, i viaggiatori possono bypassare il previsto periodo di quarantena di due settimane in vigore nelle isole Hawaii se vengono sottoposti a test-tampone per COVID-19 e presentano prove di un risultato negativo all’arrivo, simile alle regole di viaggio dell’Alaska. I passeggeri in arrivo, tuttavia, non possono essere testati in aeroporto. Invece, devono essere controllati presso un centro sanitario approvato dal dipartimento della salute dello Stato. I visitatori devono sostenere il test non oltre 72 ore prima di arrivare alle isole.

I protocolli specifici sono ancora in fase di elaborazione, ma i funzionari hanno affermato che i visitatori devono fornire la certificazione pre-test stampata o inviata via email come prova di un risultato negativo del test. I controlli di temperatura continueranno ad essere rilevati negli aeroporti e coloro che avranno una temperatura superiore a 38° o che presentano altri sintomi devono essere sottoposti a uno screening secondario in aeroporto. I viaggiatori sono tenuti a sostenere i costi dei test. Inoltre, sono tenuti a compilare il seguente modulo State Travel and Health form

“La salute della nostra comunità rimane il nostro obiettivo principale”, ha twittato il governatore David Ige. “Questo processo di test e screening pre-viaggio a più livelli offre ai viaggiatori un’alternativa alla quarantena di viaggio di 14 giorni in modo da proteggere la salute e la sicurezza della nostra kama’āina e dei visitatori.”

La regola della quarantena di 14 giorni delle Hawaii è stata emessa a marzo ed è stata prorogata numerose volte, di recente fino al 31 luglio. Ai viaggiatori è stato richiesto di stare in quarantena per due settimane in luoghi designati o di incorrere in varie sanzioni tra cui una multa di US $ 5000.

Poiché il turismo dovrebbe riprendere gradualmente ad agosto, ha affermato il Governatore Ige, “ora è il momento di lavorare insieme per garantire che le nostre imprese locali possano riaprire in sicurezza ai viaggiatori in arrivo”. Più di dieci milioni di persone hanno viaggiato alle Hawaii nel 2019, secondo l’autorità turistica statale.

Fonte: lonelyplanet.com

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com