ALLA SCOPERTA DELL’EGITTO CON ROBERTO GIACOBBO SU RETE4

ALLA SCOPERTA DELL’EGITTO CON ROBERTO GIACOBBO SU RETE4
Condividi

Al via da giovedì 20 dicembre alle 21.25 il nuovo programma
“Freedom– Oltre il confine”
di cui gran parte dedicato all’Egitto

Roberto Giacobbo è pronto a riprendere la mano dei suoi telespettatori, con l’entusiasmo che lo caratterizza e a condurli alla scoperta delle bellezze, delle curiosità e dei misteri del mondo ed in particolare dello splendido Egitto. Lo scrittore e giornalista debutta su Rete4 con ‘”Freedom -Oltre il confine”, un programma di divulgazione scientifica, storica e archeologica.

Roberto Giacobbo approda a Mediaset ritrovando il proprio inconfondibile stile: un approccio diretto e pop alla divulgazione, fatto di presenza sul campo, incontri con i testimoni dei fatti, grandi personaggi e tante domande. «Domande per le quali ancora non esiste risposta – dice Giacobbo – perché conoscenza è curiosità e viaggio. Mai dogma indiscutibile».

L’Ente del Turismo Egiziano – dichiara il direttore Emad Fathy Abdalla – è stato ben lieto di questa collaborazione così interessante che ha dato risalto alle bellezze del suo Paese e di supportare la troupe durante tutte le riprese in loco”. Un programma all’avanguardia, che sfrutta appieno tutte le nuove tecnologie di ripresa a disposizione: ogni scena è infatti ripresa da un drone e almeno 5 telecamere diverse, tutte in 4K, in modo da dare allo spettatore l’impressione di essere presente sul posto. Un’altra grande novità del programma è l’uso di una grafica 3D spettacolare, che renderà la realtà stupefacente. Le telecamere di Freedom – Oltre il confine faranno rivivere anche grazie all’uso cinematografico dei colori. La divulgazione scientifica in definitiva cambia linguaggio, più tecnologia, nessuna costruzione artificiale ma sempre lo stesso obiettivo: cercare risposte alle tante domande.

Nella prima puntata, tra i vari argomenti trattati, si entrerà in una tomba di Saqqara. Una scoperta che è valsa un primato nel mondo della divulgazione: le telecamere di “Freedom – Oltre il confine” sono state le prime ad entrare in una tomba aperta e inaugurata a Saqqara proprio davanti al oro obiettivo. Geroglifici colorati, splendenti, mostreranno un Egitto nuovo.

A seguire le altre puntate affronteranno e cercheranno di chiarire una serie di interrogativi. Le piramidi della Piana di Giza sono uno dei siti archeologici più famosi del mondo e con le telecamere di Freedom sarà possibile visitarle e vederle in tutta la loro bellezza.

A pochi giorni dall’Epifania si ripercorreranno invece le tappe salienti del viaggio della Sacra Famiglia in Egitto, in quel momento terribile delle Scritture, quello della “Strage degli Innocenti”, che avrebbe visto Gesù fuggire in Egitto insieme a Giuseppe e Maria. Cosa è rimasto oggi di quel viaggio? Freedom – Oltre il confine ha ricostruito, con l’uso di attori, nei luoghi originali e negli studi di Cinecittà, le tappe di questo viaggio della Fede.

Il tesoro di Tutankhamon è una leggenda. Eppure è reale, esiste. Cosa lo ha reso famoso in tutto il mondo? Roberto Giacobbo si giocherà uno dei suoi ormai celebri permessi speciali per mostrarlo ai telespettatori senza la solita e doverosa barriera delle teche di un museo, perché entrerà in un sotterraneo, in Egitto, dove esperti di tutto il mondo stanno lavorando al restauro di 5.398 capolavori realizzati per il faraone bambino, compreso il carro che lo avrebbe portato alla morte. Si cercherà di accertare inoltre se è vero che la guardia scelta del Faraone era composta da sardi arrivati in Egitto oltre 3000 anni fa.

Questi sono solo alcuni degli argomenti che accompagneranno gli amanti dell’Egitto durante le diverse puntate che andranno in onda ogni giovedì a partire dal 20 dicembre su Rete4 alle 21.25 e che consentiranno di approfondire i tanti aspetti del Paese dei Faraoni ancora irrisolti.

Fonte: Ente Turismo Egiziano – Roma

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com