AUSTRALIA: FINALMENTE SI RIPARTE!

AUSTRALIA: FINALMENTE SI RIPARTE!
Condividi

Finalmente dopo due anni anche l’Australia riapre le frontiere. Uno dei paesi con il più duro e lungo lockdown rimpiange le numerose aziende che hanno dovuto chiudere e incoraggia a ripartire con fiducia. Ricordiamo che l’Australia è nel nostro elenco D: destinazione aperta per turismo.

Le imprese turistiche australiane focalizzate a livello internazionale possono tirare un sospiro di sollievo e finalmente iniziare il lungo percorso per ricostruire i loro mercati con l’annuncio di oggi che i nostri confini si apriranno dopo quasi due anni.

“Le imprese turistiche australiane si rallegreranno della notizia che i nostri confini riapriranno a tutti i viaggiatori internazionali il 21 febbraio”, ha affermato oggi l’amministratore delegato di ATEC Peter Shelley.

“È stata una strada lunga, dura e disperata per ogni attività turistica in tutto il paese e ne abbiamo perse molte lungo il percorso, ma questa notizia darà a coloro che sono sopravvissuti un chiaro obiettivo su cui lavorare e un punto di partenza per la ricostruzione del settore .

“Con quasi due anni di chiusura dei nostri confini, il nostro settore ha perso decine di miliardi di dollari di entrate dalle esportazioni e accogliamo con favore la riapertura del confine come un’opportunità per riconquistare parte della quota del mercato turistico australiano.

Il signor Shelley ha affermato che mentre la riapertura del confine era la massima priorità per il settore, il danno è stato devastante e ogni parte del settore avrà bisogno di supporto per riavviarsi con successo.

“L’Australia è una destinazione incredibile e che ha goduto di un posto in cima alla lista dei viaggi nel mondo prima che il virus chiudesse i nostri confini nel marzo 2020, e possiamo vedere un forte futuro per il nostro settore.

“Mentre altre destinazioni sono già tornate online e accolgono i visitatori, l’Australia è stata fuori dall’elenco delle destinazioni globali per un po’ di tempo nonostante la fortissima richiesta turistica.

“Ma la sfida per il nostro settore è soddisfare con successo questa domanda e ciò coinvolgerà le imprese turistiche nel ricostruire la capacità, le capacità di prodotto, i servizi e le catene di approvvigionamento perdute.

“Dato che l’industria del turismo ha subito un colpo devastante per la sua base di competenze, esperienza, competenza e reti di vendita globali, esortiamo il governo a definire un impegno di finanziamento significativo per il nostro settore nel budget del prossimo mese come segno del suo sostegno a ciò che è stato un contributo economico estremamente prezioso per più di un decennio”.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale https://www.australia.com/it-it

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com