Marriott Mena House: l’hotel con vista sulle piramidi di Giza!

Marriott Mena House: l’hotel con vista sulle piramidi di Giza!
Condividi

Marriott Mena House hotel: vivi la maestosità delle piramidi di Giza da una posizione privilegiata

Il soggiorno al Marriott Mena House hotel offre un’esperienza immersiva tra i più importanti simboli che caratterizzano la storia dell’Antico Egitto: le piramidi di Cheope, Chefren, Micerino e la Sfinge.

All’ombra delle Piramidi di Giza a Il Cairo, il Marriott Mena House hotel riflette la sua storia regale in ogni singolo dettaglio.

Mena House

Circondato da lussureggianti giardini, il Marriott Mena House è uno degli hotel più belli in tutto l’Egitto.

I suoi interni lussuosi, impreziositi da magnifici pezzi d’antiquariato, opere d’arte e mobilio originale, rivelano il ruolo che il Mena House ha avuto sin dalla sua nascita, ospitando re ed imperatori, capi di Stato, dignitari e celebrità, oltre ai tanti clienti che hanno goduto dell’unicità e della bellezza di questo hotel a 5 stelle.

Mena House

A renderlo esclusivo è, soprattutto, la location privilegiata in cui si trova il Marriott Mena House!

Le Piramidi di Giza fanno da sfondo ai 40 acri di giardini curatissimi, alla piscina esterna e alle camere dotate di ogni confort, tra cui spiccano la biancheria raffinata, bagni di marmo e balconi privati, dove il lusso moderno incontra quello del passato.

La vicinanza del Marriott Mena House al maestoso sito di Giza permette agli ospiti di raggiungere a piedi le piramidi, la Sfinge e le principali attrazioni storiche, che rendono l’Egitto uno delle mete più ambite al mondo.

Mena House

Nato originariamente nel 1869 quale lodge reale per il Khedive Isma’il Pasha, il sovrano egiziano lo usava per sé e per i suoi ospiti quando andavano a caccia nel deserto o si recavano a visitare le Piramidi di Giza.

Dopo un paio di passaggi di proprietà e ampliamenti della struttura, nel 1886 l’edificio fu trasformato in un lussuoso hotel, grazie all’ampia disponibilità economica dei nuovi proprietari, che seppero valorizzare gli arredi e i tesori ereditati con l’inserimento di alcuni tocchi tipici inglesi, pur mantenendo, tuttavia, l’atmosfera araba, che fu ulteriormente migliorata da preziosi dettagli di pregio, alcuni dei quali ancora in uso.

Il nome scelto per l’hotel rimase lo stesso con cui venne battezzata precedentemente la residenza, Mena House, da Menes, il primo faraone Egizio appartenente alla I dinastia, unificatore dell’Alto e del Basso Egitto, vissuto più di 5000 anni fa, come si evince dalla famosa Lista Reale di Abydos del tempio di Seti I.

Mena House

Nel 1890 l’hotel inaugurò la prima piscina in Egitto e rimase aperto ed operativo durante tutto l’anno. Nove anni dopo, fu aggiunto un campo da golf su sabbia, trasformato più tardi in erba da Roy Wilson.

Con l’introduzione dell’elettricità a Il Cairo, nell’hotel fu costruito un ascensore e nel 1900 per la prima volta ogni piano e gli spazi comuni vennero illuminati con la luce elettrica. Nella primavera dell’inizio del ‘900, il Mena House offriva due prati per il croquet, campi da tennis su erba, tiro a segno, stalle con cavalli arabi e inglesi, piscina e campo da golf.

Mena House

Tutto questo al cospetto delle Piramidi di Giza!

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Mena House fu occupato e successivamente trasformato in ospedale per le truppe australiane e nel 1977 i rappresentanti di Egitto e di Israele, insieme a quelli americani e delle Nazioni Unite, si incontrarono nel prestigioso hotel per porre le basi per un trattato di pace, che portò agli accordi di Camp David.

Il Mena House vide numerosi ampliamenti, meticolose ristrutturazioni e alternanze nel management, tra cui quella dell’Oberoi, prima che il Marriott International nel 2015 assumesse la gestione del Marriott Mena House.

Posizione privilegiata per la visita delle piramidi di Giza

Sin dalla sua apertura, l’hotel ha ospitato clienti illustri come il principe Alberto Vittorio di Galles, che vi soggiornò nel 1889. Sir Arthur Conan Doyle, padre del famoso personaggio Sherlock Holmes, insieme alla sua prima moglie Louisa, trascorse l’inverno del 1895-96 nel lussuoso hotel.

Altri personaggi famosi si recarono al Mena House: il futuro re Giorgio V e la regina Mary, che parteciparono ad un banchetto, il re Farouk d’Egitto, che scelse l’hotel in più occasioni e, inoltre, tra gli altri, il presidente Richard Nixon, il re Gustavo di Svezia, il re Umberto d’Italia, l’imperatore d’Etiopia Haile Selassie, Agatha Christie, Roger Moore, Charlton Heston, Frank Sinatra e Charlie Chaplin. Al comandante militare inglese Montgomery fu dedicata l’ala dove soggiornò, ala che porta ancora il suo nome.

Mena House
Marriott Mena House

Il Marriott Mena House oggi

La sala da pranzo principale dell’hotel era un tempo l’intero lodge.

Le camere

Mena House
Marriott Mena House

Le camere al Marriot Mena House sono tutte curate nei singoli dettagli: letto king size o due twin, biancheria raffinata, mini-bar, bagni di marmo, divani letto a disposizione, connessione wi-fi gratuita, ampie scrivanie e balconi.

Mena House
Marriott Mena House

In base alla tipologia della camera scelta, la vista spazia sui bellissimi giardini, sulla piscina oppure sulle piramidi di Giza. Il soggiorno in alcune camere o nelle suite offre l’accesso alla executive lounge riservata.

Mena House
Marriott Mena House

La ristorazione

La ristorazione al Marriott Mena House è concepita per offrire un’ampia scelta con menu adatti a tutte le esigenze di gusto, di location, di orari e menu speciali come vegetariani e vegani. La selezione di bevande, soft drinks, cocktails, alcolici e vini è molto diversificata e internazionale.

Marriott Mena House

139 Pavilion – cucina internazionale

Un ristorante con la sala colazione a buffet principale dell’hotel, che serve pranzo e cena à la carte al coperto e all’aperto con musica dal vivo e vista straordinaria sulle Piramidi di Giza. L’offerta di cibo e bevande è molto ampia, con una buona selezione internazionale di vini e liquori. Il ristorante è disponibile per gli ospiti dell’hotel e anche per ospiti esterni.
Orari: aperto 24/7

Mena House

The Moghul Room Restaurant – cucina indiana

L’autentica cucina indiana è ben rappresentata nel menu. Il ristorante è disponibile anche per ospiti esterni. Orari: 16.30-23.00

Mena House

Alfredo Restaurant – cucina italiana

Ambiente rilassante e curato con un’ottima selezione di piatti della cucina italiana.
Orari: 16.00-23.00

Mena House

Servizio in camera – cucina internazionale

Rilassarsi nella propria camera d’albergo per godere del servizio 24 ore su 24 di pasti in camera: colazione, spuntini serali e bevande analcoliche.
Orari: aperto 24/7

Pool Bar – cucina internazionale

Relax a bordo piscina con un servizio bar per bibite, succhi di frutta fresca e snack, gelati e altre gustose proposte.
Orari: 9.00-19.30

Mena House

Lobby Lounge

La Lobby lounge è un punto di incontro perfetto dove gli ospiti possono gustare drink e snack serviti nella lounge.
Orari: 8:00-12:00

M Club Lounge

M Club è un’area premium lounge-concierge dove l’ospite gode di privacy e di servizi dedicati. È uno spazio sofisticato e moderno esclusivo per gli ospiti più preziosi, ai quali viene offerta un’ampia gamma di servizi e vantaggi speciali.
Orari: 11.00-23.00

Il Marriott Mena House dispone di una spa, un centro fitness e una piscina esterna

Saray spa

Puro relax nell’ambiente ricercato della Saray spa, che offre una vasta gamma di trattamenti per la cura del viso e del corpo, tra cui massaggi, scrub corpo, consulenza fitness e molto altro ancora.
Aperta ogni giorno: 9.00-21.00 – È richiesta una prenotazione

Marriott Mena House

Centro Fitness – complimentary

Salute e forma fisica nel centro fitness dell’hotel, che offre un’ampia gamma di attrezzature moderne a disposizione degli ospiti, tra cui sauna e bagno turco, idromassaggio, numerose attrezzature e macchine per allenamenti cardio e pesi.
Orari: aperto 24/7

Piscina esterna

Relax nella bellissima piscina esterna con servizio di asciugamani, bagnino, area piscina per bambini.

Dal lunedì alla domenica: 8.00-20.00

Meeting e eventi

Marriott Mena House

Il Marriott Mena House dispone di ampi spazi ideali per ospitare eventi, seminari, meeting e conferenze. Offre ai propri clienti un’ottima organizzazione e consulenza nella progettazione e nella realizzazione di numerose tipologie di eventi, dai ricevimenti di gala o post-conferenza, fino a 3000 persone al 139 Pavilion Gardens con vista sulle piramidi, a riunioni fino a 300 partecipanti nell’opulenta sala Al Khalifa, la più grande sala riunioni interna.

Ristorazione dedicata con menu personalizzati, coffee-breaks, banchetti con vista sulle piramidi.

Ricevimenti nuziali e occasioni speciali

Marriott Mena House

Vivere un matrimonio o un evento speciale al cospetto delle maestose piramidi di Giza assume un significato particolare!

Sia che si scelga di organizzare un banchetto all’aperto nel 139 Pavilion Gardens, che può ospitare fino a 2500 invitati, oppure all’interno nell’ambiente sontuoso della sala Al Khalifa Ballroom, arricchita da splendidi lampadari e un arredamento ricercato, o in salette piccole per ricevimenti più intimi, qualificati specialisti sono a disposizione per progettare un evento personalizzato, che incontri le aspettative dei clienti.

Un ricevimento da sogno richiede una pianificazione accurata. I wedding planner certificati del Marriott sono professionisti in grado di coordinare matrimoni ed eventi di tutti i tipi, compresi quelli etnici e militari, organizzando ogni dettaglio, dal menu all’impostazione della tavola, dai fioristi ai fotografi, ai musicisti per l’intrattenimento musicale.

Marriott Mena House

Clicca qui per altri articoli relativi al sito di Giza – Cairo

Fonte: Marriott Mena House, Cairo

Redazione

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com