Un lago nella Death Valley: il più caldo e il più secco dei parchi nazionali degli Stati Uniti

Un lago nella Death Valley: il più caldo e il più secco dei parchi nazionali degli Stati Uniti
Condividi

Non era un miraggio!

Il DEATH VALLEY NATIONAL PARK, che si estende al confine tra Nevada e California, è famoso per i suoi superlativi: è il più caldo, il più secco e il più basso dei parchi nazionali degli Stati Uniti. Così all’inizio di marzo del 2019, quando un lago è apparso improvvisamente lì, la gente è rimasta stupita e perplessa. Come è successo?

Beh, sicuramente non era un miraggio. Il lago, di una lunghezza stimata in 15 km, è stato il risultato di forti acquazzoni nella zona, normalmente molto meno frequenti. Il clima secco crea un terreno che può assorbire solo acqua a una velocità molto bassa. Questi due fattori – la quantità insolita della pioggia e l’estrema secchezza del terreno – sono ciò che ha permesso al lago di formarsi.

Questa non è stata la prima volta che è successo, ma in genere questi corpi idrici sono semplicemente stagni poco profondi. Patrick Taylor, il capo dell’istruzione del parco, ha detto a SFGate che quello è stato il lago più grande che avesse visto vicino a quella località in sei anni.

Fortunatamente, il fenomeno è stato fotografato dal fotografo Elliot McGucken. SFGate riferisce che McGucken era nella zona per fare foto al Badwater Basin. Ma variechiusure stradali a causa delle forti piogge avevano bloccato il percorso. Fu allora che McGucken capitò al lago e non ci fu bisogno di cercare ulteriore ispirazione fotografica.

I risultati sono queste splendide foto, che catturano una meraviglia naturale che sarebbe rimasta nascosta se non fosse stata per la professionalità di un fotografo e della sua macchina fotografica.

Fonte: Atlasobscura.com

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com