Valencia: la città ideale per una vacanza estiva a 360°!

Valencia: la città ideale per una vacanza estiva a 360°!
Condividi

Scegli Valencia per una vacanza estiva con attività al mare, spiagge sabbiose, festival, musica, cultura, scienza e gastronomia

A Valencia quest’estate non ti annoierai perché è il luogo perfetto per trascorre una vacanza in coppia, con gli amici o con la famiglia, che incontra ogni tipo di esigenza e interesse.

Valencia

Situata sulla costa sud-orientale della Spagna, alla foce del fiume Turia sul mar Mediterraneo, Valencia offre al turista molti spunti di interesse sia artistici che culturali e scientifici oltre alle ampie spiagge bianche e sabbiose nella città e nel parco di Albufera, paradiso per gli amanti delle passeggiate in sentieri escursionistici circondati dalla natura.

Nota per essere la Città delle Arti e delle Scienze, Valencia offre diverse strutture futuristiche e d’avanguardia tra cui il suo famoso il planetario, che propone immagini in formato IMAX su uno schermo di quasi 900 m², e il Parco oceanografico, tra i più grandi in Europa, dove sono presenti numerosi habitat marini rappresentati da più di 40.000 specie diverse.

Quest’anno non può mancare un viaggio a Valencia per vivere una vacanza fantastica e i tanti eventi in programma nella destinazione mediterranea. Capitale Mondiale del Design e Capitale Europea del Turismo Intelligente, Valencia ha proposte per tutti i gusti.

Per chi vuole fuggire dal caldo e dalle alte temperature, ci sono tantissime spiagge di sabbia bianca con bar vista mare dove gustare una deliziosa horchata o un cocktail. Ci sono anche diverse proposte per rinfrescarsi in acqua, facendo paddle surf o guidando una moto d’acqua.

Per non parlare della vita notturna valenciana, i concerti all’aperto e l’atmosfera che si respira nelle strade e nelle terrazze di quartieri come il Cabanyal, Russafa o El Carmen.

Fantastiche spiagge mediterranee

Se ami sdraiarti sulla sabbia fine e lasciarti cullare dalle onde, se sei tra coloro che si rilassano passeggiando in riva al mare e se ami il profumo del mare e il calore del sole… Sei nel posto giusto.

Con quasi venti chilometri di costa, Valencia offre spiagge urbane come il Cabanyal, la Malvarrosa e la Patacona e opzioni più selvagge in periferia, come la Devesa e la Garrofera.

Valencia

Avventure al mare

Stare sdraiati sulla sabbia senza fare nulla è davvero piacevole. Ma se preferisci qualcosa di più movimentato, Valencia ti offre numerose attività acquatiche per divertirti e tirar fuori l’adrenalina.

Una lezione di paddle surf, o sentire la velocità a cavallo di una moto d’acqua o degustare un pasto delizioso in mare aperto sono solo alcune delle esperienze che si possono fare a Valencia da maggio a ottobre, quando il Mediterraneo ha una temperatura molto piacevole.

Con il sole e il bel tempo, i valenciani amano uscire per strada e c’è sempre un bell’ambiente.

Ogni scusa è buona per incontrarsi in una delle terrazze che riempiono la città e bere una birra fresca, un buon cocktail, una deliziosa horchata o il classico del posto: l’Agua de Valencia.

È possibile bere un drink ad ogni angolo, ma se cerchi  luoghi più originali, Valencia ha un’ampia scelta di terrazze tra le quali scegliere: locali con vista come Àtic o Sky Bar, o luoghi particolari come Mercabañal, Nou Racó o Coctelería al Nú.

Non puoi andar via senza aver trascorso una bella serata in uno di questi luoghi fantastici.

Ti va di continuare la festa fino all’alba? Allora ci sono discoteche perfette per chiudere in bellezza la serata, come Umbracle, nel cuore della Città delle Arti e delle Scienze, Akuarela o Marina Beach, che si trovano proprio sulla spiaggia.

Valencia

Ottime proposte per ogni tipo di pubblico

Valencia è mare, gastronomia e fiesta. Ma anche tanta cultura!

Durante tutto l’anno la città ospita vari eventi, ma quando arriva l’estate le proposte scendono in strada e riempiono ogni angolo di musica e arte, di danza e teatro, di festa e divertimento.

Come dicevamo, quest’estate l’agenda culturale è particolarmente ricca di novità. Ci sono così tante attività da scegliere che non saprai da dove cominciare!

Valencia si riempie di musica e spettacoli pirotecnici durante la Gran Fira

Valencia

A luglio, la Gran Fira de Valencia si colloca nel centro della capitale del Turia per deliziare il pubblico con spettacoli, fuochi d’artificio e folklore valenciano. Anche il festival Polirítmia fa parte del programma ed è l’occasione ideale per immergersi nella fusione dei ritmi popolari con l’arte e l’avanguardia.

Come da tradizione, sin dalla sua inaugurazione il 21 luglio 1871, la Gran Fira di Valencia offre un ventaglio di attività e iniziative culturali per vivere l’estate in città. Per tutto il mese di luglio, Valencia si riempie di musica con concerti all’aperto nei Jardines de Viveros, fuochi d’artificio e spettacoli pirotecnici, attività per i più piccoli ed esibizioni per tutta la famiglia nei quartieri della città.

Il coronamento è la Batalla de Flores, una spettacolare sfilata di carri da cui vengono lanciati fiori, che lasciano una scia colorata lungo il Paseo de la Alameda.

Valencia

La musica, gli spettacoli pirotecnici e il folclore arrivano a Valencia dall’1 al 25 luglio con la tradizionale Gran Fira di Valencia.

Un centinaio di attività per ogni tipo di pubblico riempiono l’agenda di Valencia in diversi quartieri, tra cui Benimaclet, Carpesa, la Malvarrosa, la Torre, Massarrojos, Natzaret, Piendo, Campanar, Orriols e Nou Moles. Dal 7 al 25 luglio, il ciclo “Correfira” offre più di 30 rappresentazioni, tra cui i monologhi di Oscar Tramoyeres, Manu Badenes, María Zamora o Pepa Cases e altre opere teatrali, spettacoli circensi e concerti. I più piccoli possono assistere a spettacoli infantili con Ramonets, Dani Miquel o Seda Jazz Happy Jazz con il programma di “Menuda Fira”.

Valencia

La popolare Batalla de Flores sarà sostituita da un’esibizione di tre carri di fiori nella piazza di Manises, il 24 luglio, a partire dalle 19 Vieni a conoscere l’abilità dei maestri dei carri che lavorano con i fiori. 

Il 24 ci sarà la Gran Nit de Juliol dalle 19 alle 23, con 14 spettacoli, tra cui quello di Pep Gimeno “Botifarra”, María Juan, la Jazzwoman Band o la Federazione Folcloristica della Comunità Valenciana.

Valencia

La programmazione della Gran Fira termina con il festival Polirritimia e i Concerti di Viveros, con più di 30 artisti in cartellone.

Puoi anche approfittare per visitare alcune delle mostre sparse per la città, che quest’anno è anche Capitale Mondiale del Design.

E poi, un museo è sempre un ottimo posto dove rifugiarsi dal caldo…E, nel frattempo, farsi un po’ di cultura!

Un giro del mondo con il palato senza lasciare Valencia

Valencia

Torna il festival gastronomico “Il giro del mondo in 80 piatti”. Dal 14 al 24 luglio in diversi ristoranti di Valencia si potrà assaporare la cucina tipica e più autentica da tutto il mondo. Voglia di pad thai o ceviche? O magari dei sapori più tradizionali della Spagna, come un buon piatto di paella o un gazpacho fresco? All’interno di questo festival si trovano diverse opzioni, per tutti i gusti e i palati. I menu sono composti da vari antipasti, seguiti da un piatto principale e da un dessert. Tutte le proposte più originali del festival sono consultabili e prenotabili direttamente dal sito web. Non resta che scegliere quella più allettante!

Sulle orme di Javier Goerlich: l’architetto che ha progettato la nuova Valencia

Nel 2022 Valencia è Capitale Mondiale del Design, un momento ideale per far conoscere il passato, il presente e il futuro del design e dell’architettura della città. Visitare Valencia significa scoprire nomi importanti come Javier Goerlich, che ha lavorato per 25 anni come maestro architetto di Valencia e ha guidato la ristrutturazione, la costruzione e la progettazione di strade ed edifici che hanno determinato il profilo della città.

Valencia

Valencia così come la conosciamo e la viviamo oggi, non può essere compresa senza la figura di Javier Goerlich. Figlio di Franz Goerlich, console dell’impero astro-ungarico nella capitale del Turia, e della valenciana Asunción Lleó, è stato, per 25 anni, maestro architetto di Valencia, responsabile della ristrutturazione, costruzione e progettazione delle strade e degli edifici che caratterizzano il profilo della città.

Goerlich fu a capo di una rivoluzione urbanistica che trasmette la storia e la vita quotidiana di una città. Ha pensato e progettato la ristrutturazione del centro storico di Valencia con due chiavi: bellezza e fruibilità. Ha modellato la città per riflettere i cambiamenti sociali del momento e adattarsi alle necessità della popolazione.

Gli stili eclettici, neobarocco valenciano, neogotico, castrista e razionalista, danno forma a un percorso dal tocco personale di uno dei migliori architetti del XX secolo e in un momento storico di grandi e profondi cambiamenti nella città.

Dove si possono vedere gli edifici di Goerlich

Passeggiando nel centro della città, passiamo davanti a non pochi edifici nati dalla mente di Goerlich. Uno degli esempi più belli è senza dubbio la Casa Niederleytner (1916), all’angolo tra le strade Pascual y Genís e Martínez Cubells, oggi sede dell’Hotel Palacio Santa Clara.

A pochi metri, si trova l’edificio del Banco di Valencia (1942) l’emblema di Calle Pintor Sorolla, il Flatiron Building di Valencia, progetto originale di Francisco Almenar Quinzá, al quale si aggiunse in un secondo tempo Javier Goerlich Lleó. Un edificio di stile regionalista adattato al gusto del committente e in linea con la Spagna del dopoguerra.

La stessa piazza del comune di Valencia, la cui ristrutturazione tra il 1936 e il 1939 fu un altro dei progetti di Goerlich, presenta diversi edifici disegnati da lui, con uno stile facilmente identificabile. Stiamo parlando degli edifici Oltra (1927), al numero 4 e sede dell’hotel Meliá Plaza; il Banco Vitalicio de España (1928), al numero 29; il Gras Bianqui, al numero 7 o Barrachina, al numero 2, entrambi del 1930. Troverete la sua firma anche nell’edificio Albors (1928), al numero 9 del Paseo de Ruzafa.

Valencia

Nella calle Hernán Cortés, lo stile razionalista art-déco dell’ex Cine Metropol (1934) è diventato un vero e proprio emblema della città immortalato anche nelle cartoline. La stessa linea déco si trova nell’Edificio Roig Vives (1944), in calle Xátiva, 4. Questo edificio residenziale è stato costruito sul sito dell’antico Convento di Gerusalemme, seguendo l’antica linea della muraglia del centro storico.

Uno degli esempi più curiosi e belli dell’opera di Javier Goerlich è senza dubbio la Casa del Medico, in Avenida del Puerto, 24. Si tratta di un palazzetto modernista che ha resistito con stoicismo al passare del tempo. Un progetto originale di Ricardo Cerdá modificato da Javier Goerlich, che aggiunse un piano rialzato, il secondo piano, le rifiniture e numerosi ornamenti.

Passeggiando per le strade di Valencia è inevitabile trovare l’impronta di questo grande architetto le cui opere hanno rappresentato una vera e propria rivoluzione urbanistica per la città, definendo lo stile inconfondibile del centro. Perché, come diceva Frank Lloyd Wright “la missione dell’architetto è aiutare le persone a capire come rendere la vita più bella, creare un mondo migliore per vivere e dare un senso alla vita.”

Valencia

Come puoi vedere, alla città non manca nulla: attività al mare, festival culturali, musica, gastronomia…

Il tutto con un clima fantastico che allunga l’estate fino a ottobre; quindi, non preoccuparti, hai tutto il tempo per venire a Valencia e vivere tutto quello che offre.

Per altri articoli relativi a Valencia clicca qui

Fonte: interfacetourism.com – visitvalencia.com/itblog.visitvalencia.com/it

Redazione

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com