FERROVIA RETICA E ADRASTEA VIAGGI TIRANO: UN CONNUBIO PER LA SVIZZERA…BY TRAIN

FERROVIA RETICA E ADRASTEA VIAGGI TIRANO: UN CONNUBIO PER LA SVIZZERA…BY TRAIN

Enrico Bernasconi, rappresentante Ferrovia Retica in Italia è per tutti il “Trenino Rosso del Bernina” e il suo fratello maggiore, Bernina Express.

La ferrovia Retica rappresenta per il mercato italiano, e non solo, un mondo incantato di treni e montagne Svizzere.

«Il nostro è un prodotto di nicchia, ma la certezza è che piace molto – spiega Bernasconi – infatti ce lo fanno comprendere i segnali nettissimi di ripresa che abbiamo registrato in questi ultimi mesi. Posso affermare che sia un prodotto ideale per quel che offre in termini scenografici e di “consistenza”. Siamo prossimi a raggiungere, a consuntivo estate, i dati pre pandemici il che ci conforta, e per aiutare questa tendenza abbiamo dato vita a offerte dedicate per il periodo pre invernale come incentivo al viaggio, di prossimità nella nostra bella Svizzera».

Il celeberrimo “trenino” offre un incantato e spettacolare viaggio da Tirano a St. Moritz (e ritorno) passando per il Passo del Bernina a bordo delle vetture rosse, che attraversano la Valposchiavo, pasando per il Lago Bianco, il Massiccio del Bernina, il ghiacciaio del Morteratsch.

Offerta valida fino al 30 novembre 2021 e dall’1 al 28 febbraio 2022: Una giornata da ricordare con il Trenino Rosso: colazione a Poschiavo e poi…su per i ghiacciai!

Offerta a coppia €99 – un’offerta a coppia tutto Bernina con partenza da Tirano con Regio Express posti liberi di 2° classe alle ore 9.00 per Poschiavo. Dopo aver attraversato il viadotto elicoidale di Brusio si raggiunge la sponda meridionale del lago di Poschiavo che si costeggia sulla sua sponda orientale fino al capoluogo. Arrivo alle 9.36 per gustare la colazione in un caratteristico hotel storico in piazza con tempo libero per visita della cittadina, capoluogo dei Grigioni italiani con il suo caratteristico centro antico ricco di botteghe artigianali. Da non perdere una visita alla chiesa sulla piazza principale e il quartiere spagnolo.
Nell’offerta a coppia tutto Bernina è compreso uno spuntino con caffè o cappuccino o tè e una fetta di torta di noci.

Si riparte alle 11.37. La linea sale progressivamente in quota con splendide viste fino ad arrivare ai 2.100 metri dell’Alp Grum dinanzi al Piz Palu ed ai suoi ghiacciai. Da qui raggiungendo la quota più alta della ferrovia a Ospizio Bernina 2.351 metri dinnanzi ai ghiacciai del massiccio e ai due laghi Bianco e Nero che il treno costeggia per tutto il percorso.

Superata Diavolezza si comincia a discendere verso l’Engadina dopo aver costeggiato la morena del grande ghiacciaio del Morterasch. Superata Pontresina si raggiunge rapidamente la cittadina di St. Moritz capoluogo delle regione sulle sponde di grandi laghi. Arrivo alle 13.11. Tempo libero per visita della famosa cittadina, della sua parte storica e per passeggiate sul lungolago e per il pranzo facoltativo. Per gli appassionati d’arte è anche possiible una visita al Museo Segantini. Si riparte da St. Moritz alle 16.48 ripercorrendo tutta la linea fino a Tirano dove si arriva alle 19.00, tutto by Ferrovia Retica. Le offerte, si diversificano se acquistate con i due to di riferimento: Adrastea VIaggi Tirano e Il Girasole Viaggi Milano


Dario Medde, conforta il mercato con una dichiarazione improntata all’ottimismo.

«L’estate è partita a rilento – spiega il titolare di Adrastea Viaggi Tirano, che è specializzata nell’offerta dei pacchetti di viaggio che includono il viaggio in treno della Ferrovia Retica – e l’autunno ci sta dando davvero soddisfazione. Nel frattempo abbiamo implementato il nostro sito per permettere un utilizzo più utile, facile, completo e razionale per le agenzie di viaggio registrate. Vorremmo che il turismo riprendesse e quello di prossimità è di certo il primo ad avere queste possibilità. Intanto va considerato che l’autunno è il periodo più indicato e richiesto per viaggi di gruppo. Da Ardastea viaggi tutto ciò che è possibile fare in Svizzera, con o senza l’utilizzo dei treni, che però vi consigliamo».

Lo spettacolo a 360°: la tratta ferroviaria s’inserisce armoniosamente nella cornice montana dell’Albula e del Bernina. Il percorso vi farà passare 55 gallerie, 196 viadotti e superare pendenze notevoli che il treno supera in scioltezza.
Si raggiunge il punto più alto della Ferrovia Retica a 2253 metri, l’Ospizio Bernina dove natura e cultura si fondono per dar vita al più accattivante viaggio alla scoperta delle meravigliose Alpi. La tratta da Thusis – Valposchiavo – Tirano è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità ed è semplicemente unica. Grazie alle moderne carrozze panoramiche, potrete sempre godere di una vista a 360° sul panorama alpino incontaminato.

Massimo Terracina

Giornalista dal 1987, si è sempre occupato di sport ('82-'98) e turismo (dal '92 ad oggi). Ha fatto esperienza sul campo lavorando in adv e to (gsa compagnia aerea) per poi passare alla stampa trade, consumer, online con anche esperienze televisive. La sua casa è il mondo e vorrebbe tornarci al più presto perché, questo, significherebbe la fine della pandemia.
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com