GLAMOUR: LO SGUARDO AL FUTURO

GLAMOUR: LO SGUARDO AL FUTURO

Glamour, l’operatore viareggino, torna in pista animato da forte ottimismo.

Da oltre vent’anni attivo nell’approccio “sartoriale” su destinazioni in tutto il mondo, attento al lavoro di squadra, conferma la visione sinergica del rapporto con le agenzie di viaggio, attraverso  una visione lungimirante e una politica commerciale che tende a premiare il lavoro di tutti per rilanciare il mercato.

«Le agenzie sono fondamentali per Glamour t.o., per tanti motivi – spiega il titolare Luca Buonpensiere nell’analizzare come è cambiato il viaggiatore negli ultimi due anni – Il passeggero ha copmreso l’importanza del’adv, e che è meglio rivolgersi ad essa, perché si è più tutelati oltre che seguiti. L’agenzia non deve essere solo un punto di acquisto, ma un consulente. Protagonista deve essere il rapporto umano. Il viaggiatore si sente vicino all’agenzia quando è fatta di persone che suggeriscono e condividono l’esperienza».

C’è una novità: Glamour vuole creare rapporti ancora più personalizzati di prima con le agenzie, per supportarle e premiarle. In più va detto che si sta superando brillantemente il periodo critico per tutto il mondo del turismo e l’operatore sta vivendo una sensibile ripresa: il personale è stato reintegrato tutto , cosa già di per sé notevole, e si prepara anche ad assumere nuove figure.

« Glamour punta a “fare partnership” con le agenzie, valorizzandole e incentivandole – racconta ancora Buonpensiere –  Per fare ciò, è previsto un processo di fidelizzazione , con accordi annuali che diano attenzione al numero di pratiche più che al volume, rendendo commissionabile qualsiasi servizio grazie a pacchetti “All in” (interamente commissionati al 13% e con prezzo vendita bloccato senza nessun adeguamento) oppure con una commissione variabile che può arrivare a valere fino e come un 17/18%, sui pacchetti normali».

D’altra parte, grazie all’apertura a fine settembre dei corridoi verso destinazioni a lungo raggio come le Maldive e Seychelles, c’è un grande fermento di richiesta per il Natale e Capodanno per queste mete esotiche dove trascorrere le vacanze al caldo.

«Le destinazioni maggiormente richieste – conclude  Buonpensiere – al momento sono Emirati Arabi, isole dell’Oceano Indiano e Stati Uniti che hanno appena riaperto agli stranieri lo scorso 8 novembre. Il nostro atteggiamento è da sempre e come sempre proattivo, costantemente teso a realizzare nuovi progetti, perché in Glamour si parte dal principio fondamentale di “modellare il mercato ascoltando le agenzie e capendo le tendenze attraverso gli stimoli che giungono dal basso”».

Massimo Terracina

Giornalista dal 1987, si è sempre occupato di sport ('82-'98) e turismo (dal '92 ad oggi). Ha fatto esperienza sul campo lavorando in adv e to (gsa compagnia aerea) per poi passare alla stampa trade, consumer, online con anche esperienze televisive. La sua casa è il mondo e vorrebbe tornarci al più presto perché, questo, significherebbe la fine della pandemia.
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com