ISOLE PITCAIRN: LA PIU’ RECENTE DESTINAZIONE PER L’ASTRO-TURISMO DEL MONDO

ISOLE PITCAIRN: LA PIU’ RECENTE DESTINAZIONE PER L’ASTRO-TURISMO DEL MONDO
Condividi

Il remoto gruppo di Isole Pitcairn è diventato uno degli unici 8 International Dark Sky Association (IDA) designati Dark Sky Sanctuaries, i Santuari del Cielo Notturno nel mondo. Mata ki te Rangi di Pitcairn – Eyes to the Sky, Il Santuario internazionale di Dark Sky comprende tutte e 4 le isole del gruppo, è una designazione che significa tutto nel mondo della conservazione del cielo notturno e dell’astro-turismo internazionale. Inoltre, il Pitcairn Islands Group è il primo territorio britannico d’oltremare, e unico gruppo di isole al mondo, ad aver ottenuto lo status di IDA Dark Sky Sanctuary.

Il gruppo delle Isole Pitcairn ha fatto notizia nel mondo della conservazione nel 1988, quando la sua isola più grande, Henderson, è diventata patrimonio mondiale dell’UNESCO – proteggendo le sue 10 piante endemiche e 4 uccelli terrestri. Più recentemente, nel 2015, il Regno Unito ha dichiarato le acque che circondano le Isole Pitcairn come la più grande area oceanica protetta al mondo. Oggi rimane la terza più grande area marina protetta del mondo.

L’annuncio recente del Dark Sky Sanctuary ha rafforzato l’impegno di Pitcairn a proteggere uno degli ambienti più remoti e incontaminati del pianeta per le generazioni a venire.

Situato nel profondo sud del Pacifico, a più di 500 km dalle zone popolate più vicine, le Isole Pitcairn hanno mari incontaminati e cieli notturni tra i più nitidi al mondo. E, Pitcairn Islands Tourism sta lanciando il suo profilo di astro-turismo nel modo più appropriato. Il prossimo 2 luglio, un’eclisse totale di Sole attraverserà la disabitata Oeno Island, una delle 4 isole del gruppo, alle 10:23 per la durata di 2 minuti 51 secondi.

Il coordinatore dei viaggi di Pitcairn, Heather Menzies, ha dichiarato: “L’eclissi di luglio è un’occasione unica per celebrare il nuovo Dark Sky Sanctuary. Abbiamo organizzato un Total Solar Eclipse Voyage di 8 giorni, che è già esaurito, anche se accettiamo ancora richieste in lista d’attesa! Il tour visita sia le isole Pitcairn che Oeno, atterrando a Oeno per l’eclissi e pernottando a Pitcairn per immergersi nella calda ospitalità dei discendenti degli ammutinati del Bounty. I passeggeri parteciperanno anche alla prima cena della comunità Mata ki te RangiInternational Dark Sky Sanctuary.

Il 2019 segna anche il lancio del nuovo servizio di spedizione di Pitcairn, che offre 21 viaggi di andata e ritorno all’anno tra Mangareva nella Polinesia francese e l’isola di Pitcairn. Questo è il risultato di 12 viaggi nel 2018 che hanno offerto ai visitatori un accesso maggiore a Pitcairn come mai era successo precedentemente. Inoltre, Pitcairn Islands Tourism ha anche organizzato un esclusivo Explorers Voyage nelle 4 isole nell’ottobre 2019, che visiterà tutte e 4 le isole del Mata ki te Rangi International Dark Sky Sanctuaryl’Explorers Voyage ha ancora una disponibilità limitata.

Situato tra la Nuova Zelanda e il Perù, Pitcairn ospita i discendenti degli ammutinati del Bounty. È una delle destinazioni turistiche più remote e sconosciute del mondo. Questa nuova designazione “International Dark Sky Sanctuary” offrirà ai visitatori un altro nuovo motivo per visitare questa affascinante e remota destinazione.

Le Isole Pitcairn sono un gruppo di quattro isole nell’Oceano Pacifico meridionale che comprendono l’ultimo territorio britannico d’oltremare nel Pacifico. Solo l’isola di Pitcairn, la seconda più grande, è abitata. Situato a metà strada tra la Nuova Zelanda e il Perù, con un ottimo clima, Pitcairn ha una storia interessante. Nel 1789 Fletcher Christian guidò un ammutinamento sulla nave inglese, HMAV Bounty e, diversi mesi dopo, insieme ad altri 8 ammutinati e 19 polinesiani, salpò con la nave e navigò fino a Pitcairn Island, una delle isole più remote e isolate del mondo. Nel 1808, quando la minuscola colonia fu riscoperta, tutti tranne uno degli ammutinati e tutti gli uomini polinesiani erano morti. L’ammutinato superstite, John Adams, rimase con undici donne polinesiane e venticinque bambini.

Fonte: South Pacific Tourism Organisation

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com