LE ORIGINI DEL CAFFE’ IN LAOS

LE ORIGINI DEL CAFFE’ IN LAOS
Le prime piante di caffè – Coffea Arabica – furono portate nel Laos dai francesi all’inizio del 1900 e coltivate nelle montagne del Laos settentrionale e dell’Altopiano di Bolaven nel Laos meridionale.
Nonostante il clima favorevole in queste due regioni, le piantagioni di caffè furono chiuse allo scoppio della seconda guerra mondiale. Di conseguenza, i proprietari delle piantagioni francesi dovettero abbandonare la regione, il che portò a una diminuzione significativa dell’attività di coltivazione del caffè. Tuttavia l’elevata potenzialità dell’industria del caffè non fu mai completamente dimenticata.
Sebbene la prima pianta del caffè fosse stata piantata nel lontano 1900, il suo potenziale economico venne sfruttato solo dopo la guerra del Vietnam. Nel corso del tempo, gli imprenditori laotiani ricostruirono lentamente l’industria temporaneamente abbandonata dai coloni francesi. Oggi ci sono principalmente tre tipi di caffè piantati in Laos: Arabica, Robusta e Liberica. L’industria del caffè ha un ruolo promettente nell’economia del Paese e potrebbe fare del Laos un protagonista importante nell’industria globale del caffè, uno dei più prolifici Paesi produttori di caffè in tutto il mondo.

Alla gente del Laos piace bere un caffè intenso. Simile al caffè vietnamita, i Laotiani bevono il loro caffè con latte in polvere, condensato o evaporato che conferisce un sapore speciale al caffè.

 

 

Fonte: Easia Travel

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com