A KYOTO IL TEMPIO RYŌAN-JI E IL SUO GIARDINO DI ROCCIA

A KYOTO IL TEMPIO RYŌAN-JI E IL SUO GIARDINO DI ROCCIA
Condividi

Il giardino roccioso giapponese per antonomasia
esiste da oltre 500 anni.

La tradizione del giardino roccioso meditativo è un punto fermo della cultura giapponese ma pochissimi dei templi pacifici sono sopravvissuti tanto a lungo e perfettamente come il giardino zen di Ryōan-ji.

Mentre Ryōan-ji (Il tempio del drago in pace) è in realtà il nome dell’intero complesso del tempio che circonda il giardino roccioso di quasi 3000 metri quadrati, o kare-sansui in giapponese, il nome è ora sinonimo di “scena serena di pietra”. Costruita intorno al 1500 da giardinieri professionisti o monaci, la scena meditativa contiene 15 piccoli massi che riposano in un letto di ghiaia bianca che ogni giorno viene rastrellato in linee perfette dagli attuali monaci nel tempio.

Si dice che il giardino sia allestito in modo tale che i visitatori possano vedere solo 14 dei massi alla volta, ma se illuminato ne potranno vedere quindici. Il giardino è circondato da un muro fatto di argilla bollita in olio che ha assunto un colore ricco e legnoso negli anni passati. Non ci sono piante nel giardino tranne il muschio che cresce sui massi stazionari.

Mentre i grandi massi nel giardino sembrano essere stati collocati a caso, studiosi sia filosofici che scientifici hanno tentato di divinizzarne l’incontro nello spazio. Alcuni dicono che le rocce sono posizionate in modo tale da attirare l’attenzione sui rigori architettonici dell’edificio o che la loro posizione nasconda un messaggio di fondo, mentre la maggior parte degli ospiti concorda sul fatto che è possibile trovare un significato personale nel tranquillo ordine naturale del giardino per conoscere il vero significato di Ryōan-ji.

Fonte: atlasobscura.com

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com