CONTEA DI CORK: UN TESORO DA SCOPRIRE!

CONTEA DI CORK: UN TESORO DA SCOPRIRE!
Condividi

Natura incontaminata, adorabili villaggi e cibo indimenticabile:
vi presento la famosa contea di Cork!

Non è un caso che gli abitanti della contea di Cork adorino la loro zona, che rappresenta una meta immancabile quando si esplora l’Irlanda. Scopriamo ciò che non si può assolutamente perdere!

Sai perché visitare la contea di Cork è la scelta giusta? Perché potrai trovare tutto quello che desideri. Dalle penisole incontaminate come quella di Beara, a castelli con coinvolgenti leggende come il Blarney Castle; da coloratissime cittadine come Kinsale all’amichevole benvenuto che solo gli irlandesi sanno dare. Cosa aspetti?

La contea più grande dell’isola si estende lungo l’intera parte sud-occidentale del Paese.

Nella contea di Cork potrai trovare di tutto, dalla città omonima ad alcuni dei terreni agricoli più fertili dell’isola, dalle penisole più selvagge alle isole più pittoresche. Senza dimenticare l’ottima birra scura, nota anche come Murphy’s Stout.

Visitare il Cork significa passare di città in città, ognuna con una sua individualità, proprio come quella successiva. Potrai scoprire la meta gastronomica di Kinsale, il mercato di Skibbereen, il vivace centro di Clonakilty.

Avventurarti poi nelle lunghe distese di paesaggi selvaggi, quali la Sheep’s Head Peninsula, sferzata dal vento che sibila attraverso le miniere di rame sull’Atlantico, ormai abbandonate.

Città di Cork

Al centro di tutto, naturalmente, si trova la città di Cork vera e propria. “Non è Dublino la vera capitale della Repubblica d’Irlanda” afferma scherzando un abitante del posto, “ma lasciamo che i suoi cittadini ne siano convinti e che si occupino di intrattenere gli alti funzionari. Questi ultimi quando sono in vacanza vengono però qui da noi per divertirsi davvero”.

E su questo non c’è dubbio, a Cork ci si diverte. È qui che la regina Elisabetta venne fotografata mentre rideva con un pescivendolo presso l’English Market il cuore pulsante della fiorente scena gastronomica della contea. È il luogo in cui se riesci a salire i 126 gradini per arrivare in cima alla St Anne’s Cathedral sarai il benvenuto se vorrai suonare lo spirituale Kumbaya e The Final Countdown con le campane.

Bellezza rurale

Il West Cork è noto in tutto il mondo per le sue spiagge selvagge e le penisole frastagliate,nonché per le sue isole Cape Clear e Sherkin, dove si parla ancora l’antico idioma irlandese. Alla punta estrema della Penisola di Beara potrai persino fare un giro sull’unica funivia d’Irlanda per raggiungere l’avamposto sull’Atlantico di Dursey Island.

Se invece desideri fare nuove scoperte, dirigiti verso est. Nell’East Cork, incentrato attorno a Cobh la città portuale presso la quale il Titanic fece la sua ultima sosta nel 1912, troverai ghepardi che vagano nel Fota Wildlife Park, potrai gustare la tradizionale cucina irlandese al suo meglio da Ballymaloe o tornare indietro nel tempo in cittadine storiche quali Youghal (dove nel 1956 venne girato il film Moby Dick e Sir Walter Raleigh venne eletto sindaco).

Una contea per tutti i gusti? Non stupisce che gli abitanti del posto ne siano orgogliosi…

 

 

Fonte: Turismo Irlandese – Irlanda.com

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com