ISOLE DI TAHITI: DAL 15 LUGLIO APRONO I CONFINI CON UN INNOVATIVO PROTOCOLLO SANITARIO

ISOLE DI TAHITI: DAL 15 LUGLIO APRONO I CONFINI CON UN INNOVATIVO PROTOCOLLO SANITARIO

Il 15 luglio riaprono i confini: Le Isole di Tahiti lanciano un innovativo protocollo sanitario per proteggere gli abitanti e i turisti

Le Isole di Tahiti, rinomate per i paesaggi mozzafiato e la famosa ospitalità, sono una delle prime destinazioni ad annunciare la riapertura dei confini ai turisti internazionali già dal 15 luglio.

La destinazione continua ad essere proattiva e innovativa nell’attuazione di un protocollo sanitario all’avanguardia per proteggere la popolazione locale e i suoi visitatori in cerca di un soggiorno senza Covid-19.

La destinazione ha registrato solo una sessantina di casi senza vittime; da metà luglio, la quarantena sarà sostituita da un protocollo con 3 obblighi per tutti i viaggiatori (residenti e non residenti) che arrivano in aereo:

1) Eseguire un test RT-PCR di SARS-CoV-2 nei tre giorni prima del volo per Tahiti e presentare il risultato negativo all’addetto della compagnia aerea al momento del check-in;

2) Compilare un modulo di impegno sanitario tramite la piattaforma online Etis.pf, (sistema elettronico di informazioni di viaggio). Simile a un ESTA sanitario, questo sistema di sorveglianza sanitaria istituito dal governo della Polinesia Francese monitora lo stato di salute del viaggiatore e, se necessario, consente di contattare il viaggiatore durante il suo itinerario;

3) 4 giorni dopo l’arrivo del viaggiatore in Polinesia Francese, verrà effettuato un test di auto-somministrazione RT-PCR di SARS-CoV-2 utilizzando il kit fornito gratuitamente all’arrivo all’aeroporto internazionale di Tahiti

Istruzioni di autotest Covid-19 in Polinesia Francese – guarda il video

Se un viaggiatore dovesse risultare positivo durante il viaggio ne Le Isole di Tahiti, verrà rapidamente trasportato nell’isola principale di Tahiti per evitare qualsiasi diffusione e, se necessario, per cure mediche dalle autorità sanitarie locali.

Inoltre, è stata prodotta una guida di procedure e raccomandazioni per proteggersi contro il Covid-19 realizzata appositamente per i professionisti del settore turistico, mentre campagne di sensibilizzazione vengono trasmesse alla popolazione sui canali televisivi locali.

“Il Paese, le autorità sanitarie tra cui l’Istituto di ricerca Louis Malardé, il Ministero del Turismo, Tahiti Tourisme e gli attori del turismo sono stati tutti mobilitati nelle ultime settimane per prepararsi al ritorno dei visitatori. Questo protocollo sanitario con la piattaforma ETIS e l’autotest del viaggiatore implicano un lavoro enorme e un’impressionante logistica per un territorio grande come l’Europa”, precisa Jean-Marc Mocellin, CEO di Tahiti Tourisme.

Oltre a questo protocollo sanitario, la maggior parte dei professionisti del turismo polinesiano ha concordato di adottare una politica comune di rinuncia alle penali di cancellazione o modifica a favore del visitatore.

Le Isole di Tahiti si stanno mobilitando e sono pronte ad accogliere nuovamente i visitatori.

Prendiamo le giuste precauzioni ne Le Isole di Tahiti – guarda il video

Fonte: Tahiti Tourisme Italia

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com