“JUDAH 1”: LA PRIMA COMPAGNIA AEREA CRISTIANA E’ REALTA’

“JUDAH 1”: LA PRIMA COMPAGNIA AEREA CRISTIANA E’ REALTA’
Condividi

La FAA ha accettato la sua richiesta di trasformazione: Judah 1potrà trasportare cristiani e
missionari in tutto il mondo

È la prima e unica compagnia aerea cristiana: si chiama Judah 1 e, recentemente, è passata da essere un operatore privato a primo vettore di questa confessione religiosa.

La sede è in Texas e, dopo che la FAA (Federal Aviation Administration) ha accettato la sua richiesta di trasformazione, potrà iniziare a operare. Prima, però, dovrà acquisire le certificazioni necessarie: fino ad oggi, infatti, Judah 1 era un operatore privato, il cui nuovo obiettivo è oggi quello di diventare una vera e propria compagnia aerea. Un po’ particolare.

I suoi aerei, infatti, trasporteranno i cristiani per ragioni specifiche, come missioni o visite di carattere religioso.
Slogan è “Your Hands, God’s Love, Our Wings”, che significa: “Le tue mani, l’amore di Dio, le nostre ali”. Ali che adesso possono essere quelle di un operatore commerciale. Nello specifico sul loro sito dichiarano che: “Judah 1 avrà la libertà di trasportare quante più chiese e organizzazioni di missioni possibili”.

Il nuovo vettore punta all’autunno del 2019
con la programmazione dei viaggi.

Non si pagherà nulla per i bagagli, cosa che non accade con gli altri vettori di tutto il mondo (salvo particolari offerte). A confermarlo è la stessa compagnia che rassicura che non vi saranno tassazioni di questo tipo. I biglietti, invece, si dovranno pagare, ma promettono di essere competitivi. Naturalmente non si potrà salire su un volo della Judah 1 per raggiungere mete esotiche a scopo vacanziero o di viaggio. I passeggeri dovranno essere parte di gruppi di missionari. L’obiettivo da raggiungere entro i prossimi cinque anni è particolarmente ambizioso e prevede la costituzione di una flotta di venti veivoli che trasportino cristiani da una parte all’altra del pianeta.

A tal proposito è anche possibile diventare partner di questo progetto, sostenendolo finanziariamente con qualsiasi importo e tramite i canali più disparati. da PayPal ad Amazon Smile.

Sempre sul sito di Judah 1, il fondatore Everett Aaron commenta: “Grazie mille ai partner e agli amici per aver reso possibile tutto questo”.

Judah è nata nel 2013 quando, con aerei di piccole dimensioni, trasportava missionari dall’aeroporto internazionale di Dallas alla loro meta. Poi il progetto si è ingrandito e promette ora di continuare la sua espansione, non solo per trasportare i cristiani, ma anche quei bagagli che in genere contengono medicinali o altri prodotti necessari in tutto il mondo.

Fonte: SiViaggia.it

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com