DORMIRE IN UN RIYĀD PER IMMERGERSI NELLA CULTURA MAGREBINA

DORMIRE IN UN RIYĀD PER IMMERGERSI NELLA CULTURA MAGREBINA
Condividi

Un’esperienza autentica a contatto con la tradizione del Maghreb

I riyāḍ sono abitazioni tipiche tradizionali del Marocco. Il nome arabo significa “giardino” che, infatti, rappresenta il cuore dell’edificio intorno al quale si sviluppa la singolare l’architettura della struttura.

Presenti nelle medine di alcune città del Paese, i riyāḍ hanno origini antiche. Nascono sotto la dinastia berbera degli Almoravidi, che regnò alla fine dell’XI secolo nel Maghreb e nella Spagna musulmana. L’origine arabo-andalusa ha caratterizzato lo stile unico di queste secolari case marocchine.

Sono edifici totalmente chiusi senza affacci all’esterno, per garantire una completa privacy, fondamentale nella cultura islamica. Costruiti con numerose stanze distribuite su più piani, si sviluppano intorno ad un giardino o ad un cortile interno, arricchito da fontane, piante e fiori. Sono decorati con figure geometriche e arabeschi multi colore.

Attualmente numerosi palazzi storici sono stati trasformati in apprezzate strutture turistiche, come alberghi e ristoranti, con il giardino interno che rappresenta ancora lo spazio principale per il relax. Un soggiorno in un riyāḍ permette di immergersi nelle tradizioni culturali e architettoniche magrebine.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com