IN SICILIA SULLE ORME DI CAMILLERI E SCIASCIA

IN SICILIA SULLE ORME DI CAMILLERI E SCIASCIA
Condividi

Per chi ha amato e ama i libri di Andrea Camilleri e ne vuole ripercorrere i luoghi, ma anche per chi adora scrittori siciliani come Leonardo Sciascia, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Luigi Pirandello o il meno noto Pier Maria Rosso di San Secondo, c’è, in Sicilia, un viaggio particolarissimo che attraversa la valle dei Templi per 32 chilometri. È lungo la SS 640, La Strada degli Scrittori, da percorrere in macchina, lentamente, “per assaporare la pagina di un libro lì dove è stato pensato” come ci racconta Felice Cavallaro, giornalista del Corriere che ha fortemente voluto questo percorso letterario unico nel suo genere. Si può partire, per esempio, dal mare da Porto Empedocle (la vera “Vigata” di Camilleri) e Montelusa (“set” de “Il re di girgenti”), visitare la meravigliosa Scala dei Turchi (scenografica scogliera di roccia bianca citata ne “Il cane di terracotta”, sempre di Camilleri) e dirigersi poi verso la Agrigento di Pirandello (dove c’è la sua casa natale). Di seguito ci sono Palma di Montechiaro, con i luoghi che hanno ispirato Tomasi di Lampedusa, e la Racalmuto di Leonardo Sciascia. Infine Caltanisetta, città di Rosso di San Secondo e in cui Sciascia faceva le sue ricerche in biblioteca e mangiava cassatine al Bar Romano. Insomma un viaggio letterario, culinario e suggestivo.

Fonte: www.iodonna.it

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com