AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI SANTA SCOLASTICA DI BARI: “MUSEum, lo spazio che circonda l’opera”

AL MUSEO ARCHEOLOGICO DI SANTA SCOLASTICA DI BARI: “MUSEum, lo spazio che circonda l’opera”
Condividi

Un’innovativa mostra multimediale inaugurata ieri al museo Archeologico di Santa Scolastica a Bari

Nel complesso monumentale di Santa Scolastica prende vita “MUSEum, lo spazio che circonda l’opera”. Ideata da Angelo Ceglie insieme all’associazione Daido, con la collaborazione della Città Metropolitana di Bari, l’iniziativa focalizza l’attenzione sugli spazi espositivi, trasformando il museo archeologico in un “palcoscenico o in set di film”. Accompagnato in un percorso conoscitivo dell’opera grazie a tredici postazioni che proiettano immagini lungo l’area espositiva, il visitatore diventa spettatore, in quanto assiste ad espressioni d’arte attraverso video tratti da scene di film, di danza e di musica. “Conoscere l’opera in uno spazio che è a sua volta opera”, dove il museo esprime la sua forza artistica a prescindere dal contenuto esposto. Una “contaminazione tra antico e contemporaneo”, come lo definiscono i curatori della mostra.

Dopo un’importante opera di restauro, il Museo Archeologico svela la bellezza dell’antico complesso di Santa Scolastica che lo ospita. Custodisce preziosi e numerosi reperti rinvenuti da scavi risalenti ad epoche diverse, testimonianza di 4000 anni di storia del territorio dall’Età del Bronzo al Rinascimento, come ci spiega Roberta Giuliani, responsabile del museo di Bari.

Uno spazio straordinario, ricco di significato artistico e storico, utilizzato come contenitore per vivere l’arte in modo che soddisfi i propri sogni e le proprie aspettative.

“MUSEum, lo spazio che circonda l’opera” dal 19 al 25 ottobre 2019
Museo Archeologico di Santa Scolastica a Bari

Foto: Alessandra Fiorillo

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com