ALLE PORTE DI MUMBAI LE SORPRENDENTI GROTTE DI MAHAKALI

ALLE PORTE DI MUMBAI LE SORPRENDENTI GROTTE DI MAHAKALI
Condividi

Splendidamente scolpiti nella roccia basaltica nera, le Grotte di Mahakali, appena fuori Mumbai, sono uno dei pochi luoghi al mondo dove vedere antiche abitazioni rupestri ai confini di una vivace metropoli. Queste grotte scavate nella roccia esistono dall’antico impero di Ashoka e usate dai monaci buddisti come abitazioni e camere di meditazione sin da 2.000 anni fa.

Ci sono 19 grotte in totale, che si ritiene siano state scolpite tra il primo e il sesto secolo. Ci sono anche diverse cisterne ricavate dalla stessa roccia. La maggior parte delle caverne sono semplici e piccole, con intagli o decorazioni minimali – le camere venivano usate dai monaci come abitazioni e luoghi di meditazione. L’eccezione è il Chaitya, il principale santuario buddista e sala di preghiera, che è adornato da stupa e grandi statue scolpite con idoli di Buddha. Alcune delle pareti della caverna hanno scritture incise in Pali, una lingua considerata più antica persino dello Sanscrito.

Stranamente, il nome moderno di queste grotte buddiste, Mahakali, si riferisce alla dea indù Kali. Questa definizione inappropriata probabilmente deriva dal fatto che nelle vicinanze c’è un tempio indù dedicato a Kali. Il sito è anche conosciuto come Kondivite Caves, dal nome del vicino villaggio di Kondivite. È interessante notare che uno degli stupa, originariamente eretto come monumento buddista, è ora venerato come una statua lingam indù.

Le grotte di Mahakali si trovano nel sobborgo di Andheri East a Mumbai. Il sito è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 16:00.

 

 

Fonte: Atlasobscura

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com