ANGUILLA: A NOVEMBRE RIAPRE IL CUISINART GOLF RESORT & SPA

ANGUILLA: A NOVEMBRE RIAPRE IL CUISINART GOLF RESORT & SPA
Condividi

Grande parte del leggendario Resorts CuisinArt, è stato trasformato nel design, golf e spa e esperienze culinarie tutte nuove per il debutto autunnale!

Uno dei resort più conosciuti dei Caraibi, il CuisinArt Golf Resort & Spa, che fa parte dei Resorts & Residences di CuisinArt, riaprirà il 1° novembre 2018. L’amato resort, che è stato chiuso a settembre 2017 dopo l’uragano Irma, riaprirà completamente restaurato con l’aggiunta di nuovi aggiornamenti nel design, interni trasformati, ampliamento del golf e della spa e nuovi ristoranti. Sin dalla sua apertura nel 1999, il CuisinArt Golf Resort & Spa è stato considerato uno dei migliori hotel di Anguilla e dei Caraibi. La struttura offre una miscela unica di eleganza rilassata e servizio a cinque stelle, con architettura mediterranea immediatamente riconoscibile, diversi programmi culinari e golf e spa di alto livello. Le sue 91 suite e le 7 ville offrono sistemazioni spaziose che si affacciano su giardini lussureggianti e sulle acque turchesi della Rendezvous Bay.

Aggiornamenti di progettazione

La caratteristica architettura in stile mediterraneo del CuisinArt è stata completamente riportata alla sua gloria originale, mentre gli interni sono stati completamente riprogettati. L’imponente ingresso del resort è stato ripensato con colonne in mosaico finemente intagliate, piastrelle in marmo in stile porcellana, scrivanie illuminate con intarsi in vetro marino e eleganti aree relax con mobili di Minotti Italia. Sopra, un lampadario personalizzato commissionato a Sharon Marston, a Londra, incornicerà le viste mozzafiato sul mare e sulla piscina a sfioro, aggiornata all’eleganza caraibica con lettini in teak e cabine private di Smania Italia, oltre a un splash pad per i bambini. Il bar della hall e il soggiorno originali rinasceranno come KazBar, un colorato spazio marocchino per spuntini leggeri, cocktail e incontri. La fattoria idroponica di CuisinArt è stata ricostruita con molteplici microclimi ideali per la coltivazione di una vasta gamma di prodotti ed erbe per la ristorazione e la spa. Un nuovo spazio per riunioni da 500 metri quadrati e sala da ballo con illuminazione Swarovski, potrà ospitare matrimoni, celebrazioni, ritiri di gruppo ed eventi. Anche nelle camere è cambiato il design. Tutte le suite saranno caratterizzate da pavimenti in legno imbiancato, testate fatte a mano e mobili realizzati su misura negli Stati Uniti. La luce naturale entrerà dalle ampie finestre dal pavimento al soffitto, illuminando l’ampia superficie della camera e facendo risaltare la vista sul Mar dei Caraibi. Anche gli attici e le ville del resort avranno un nuovo look sorprendente, progettato e arredato da Roche-Bobois. Questo leader mondiale del design, con i suoi mobili celebra il gusto francese. Ovunque si trovano elementi a cinque stelle che ci si aspetta in una proprietà di lusso: lenzuola, asciugamani e accappatoi Frette, macchine Nespresso e servizi di alto livello.

Aggiornamenti culinari e New Executive Chef Alan Larch

Al CuisinArt, gli ospiti possono gustare i sapori di tutto il mondo senza allontanarsi dalla sabbia. Pioniere assoluto, il resort è stato il primo ad Anguilla a gestire la propria Hydroponic Farm, che ha diversificato gli ingredienti limitando il carbonio. Questa storia sta ora iniziando un nuovo capitolo, con l’espansione dell’ Hydroponic Farm e una maggiore sostenibilità, guidata dal nuovo Executive Chef, Alan Larch. In precedenza al Frigate Island nelle Seychelles, lo chef Alan vanta una profonda conoscenza della comunità e sostenibilità ambientale. Questo sarà messo in pratica presso i punti di ristoro del CuisinArt, con nuovi menu ed esperienze influenzati a livello globale, progettati con ingredienti di provenienza dell’isola.

 

 

Anguilla Tourist Board – Milano

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com